Franco Fassio

Ricercatore in Eco Design e Systemic Design
Direzione Scientifica del Circular Economy for Food Monitor
Commissione Paritetica

Telefono: +39 0172 458544
Fax: +39 0172 458500
Email: f.fassio@unisg.it

Università degli Studi di Scienze Gastronomiche
Piazza Vittorio Emanuele, 9
fraz. Pollenzo – 12042 Bra (Cn)


Biografia

Nato il 31 Marzo 1980 a Torino, è Ricercatore e Docente presso l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche (UNISG), Consigliere Nazionale di Slow Food, Membro del Comitato Nazionale Food Design per ADI, Membro del Comitato di Indirizzo del Polo di Innovazione Agrifood, Direttore del Systemic Food Design Lab di UNISG (Laboratorio di analisi e progettazione sistemica).

Coordinatore Scientifico dei progetti interateneo Atlante del Cibo (UNISG, UNITO, POLITO, CAM COM TO) e Potenzialità del Territorio (UNISG, POLITO), ha ricoperto numerosi ruoli di prestigio accademico come Organizing Committee di FoodCAS 2017 (BIOCAS), Chairman Talk Mood (Food Mood 2016), Local Scientific Committee per AESOP 2015, International Advisory Board per 1st European Conference on understanding Food Design (2015), Chairman Green Week 2014 (Pollenzo), Presidente del premio Slow Pack di Slow Food Italia 2008, 2010, 2012 e componente della giuria per il premio Expo Pack 2015, Membro del Comitato di Controllo e Verifica dei Contenuti della rivista Com.Pack dal 2011 al 2016, Membro del Comitato Tecnico Scientifico degli eventi Food and Wine Design Week (2014), Cerealia (2011/2016), Energethica (2011, 2012), Emec (2009, 2010), Membro del Comitato Scientifico dell’Associazione Next, Nuova economia per tutti (2013) ed Ecofriends (2011/2013), Co-Fondatore dell’Associazione Altrementi Fucina Contemporanea di Giovani Creativi (2003/2006).

Ha conseguito il PhD in Cultura del Design, la Laurea Magistrale in EcoDesign e la Laurea Triennale in Disegno Industriale (Politecnico di Torino). Sviluppa l’interesse per il pensiero sistemico frequentando il Master in Systemic Design (Politecnico di Torino) e parallelamente Diplomandosi in Tecnico di produzione per il web (Regione Piemonte, Enaip).

Si specializza nello sviluppo di progetti di ricerca che promuovono una “qualità di sistema” per il cibo, attraverso gli strumenti dell’eco-design e del design sistemico per la sostenibilità, in particolare, portando avanti ricerche applicate per ONU-HABITAT e Slow Food Internazionale (Mercati Colombia), Slow Food Italia (S.Ee.D), Comieco, Ricrea, Rilegno (www.systemicfooddesign.it), Autogrill (Bistrot Milano Centrale), Intesa Sanpaolo (Sistema Gastronomico Grattacielo), Lurisia (Lurisia Sistemica), Astoria (Slow Caffè), Istituto Italiano Imballaggio (Carta Etica), Novamont (Mercati Sostenibili), Vera Ristorazione (Ristò Savignano), BNL (Mensa Aziendale), Urban Food Italy (Strategic Design), Planet Idea (Smart Food), Leolandia (Ecogastronomia), Barley Arts (La Buona Musica è A.R.I.A.), Palm (Disciplinare Sistemico), Casa Circondariale Lorusso e Cutugno (Sostenibilità ambientale del Carcere), Pausa Café (Cantiere del Gusto), Cean (Supermercati a zero emissioni), Sirtexsoa (Le scoperte gastronomiche dell’ingegnere), Giugiaro Design, Robe di Kappa, Superga, (Interior e web Design), e molte altre realtà.

Docente presso UNISG di Systemic Food Design, Food Design, Food Packaging, Company Creation for Gastronomy, Designing Sustainability, ha tenuto lezioni per il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, per Design Politecnico di Torino, per il Master in Service Design del Politecnico di Milano, per la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Torino e per numerose aziende che operano nel campo del cibo, degli imballaggi, della promozione culturale e turistica.

Autore di oltre 100 pubblicazioni sul design e l’approccio sistemico, ha partecipato come relatore a più di 100 congressi, convegni, seminari nazionali e internazionali. Con oltre 900 ore di docenza all’attivo, in italiano ed in inglese, tra cui più di 90 di formazione aziendale (ad esempio per Barilla, Carlsberg, Elior, Domori, Autogrill, Ospedale Sant’Orsola, Liberamensa), ha seguito come Relatore oltre 70 tesi di laurea di cui tre sono diventate innovative start up: Cucinato, Azienda Agricola Alba, Babek.

Responsabile Scientifico e Coordinatore di ricerche nazionali ed internazionali, i suoi progetti sono entrati più volte nell’ADI Design Index (Systemic Event Design, Local Bottega Alimentare, www.systemicfooddesign.it), la pubblicazione che raccoglie ogni anno il miglior design italiano. Ha vinto 13 premi tra riconoscimenti nazionali ed internazionali come: il premio speciale per la ricerca “OASIS Ambiente 2017 per la Sostenibilità”, il SERR 2016 (premio italiano) e il EWWR Awards 2017 (premio europeo) per il sito web www.systemicfooddesign.it strumento innovativo di educazione per l’economia circolare ed utilizzato da numerose scuole italiane durante e dopo Expo Milano 2015 “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita!”, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha conferito il patrocinio al progetto S.Ee.D. per le edizioni 2010, 2012 e 2014 riconoscendolo come di interesse nazionale, lo Smau Mob APP Award 2012 per l’App SGTM, il A Green Inspiration Award 2012 per la comunicazione valoriale di sistema del festival 10 Giorni Suonati, il Premio Nazionale Arpnet 2010 per la tesi di dottorato su Torino, il premio Biennale Italia 2010 e 2008 per il design degli eventi applicato a Terra Madre Salone del Gusto (Torino World Design Capital). Nel 2005 ha ricevuto la menzione come Best Young Designer dalla Regione Piemonte.

 

Area di ricerca
  •   Design Sistemico
  •   Food and Packaging Design
  •   Sostenibilità