L’attività  di ricerca dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche è finalizzata ad aumentare la conoscenza e a promuovere l’innovazione nel campo degli studi gastronomici e si sviluppa attraverso collaborazioni a livello nazionale ed internazionale,  con atenei ed enti di ricerca,  con i partner di UNISG, e altri attori terzi (privati o pubblici) che possono stipulare idonei accordi o convenzioni con l’Ateneo.

La ricerca UNISG si articola su tre aree interdisciplinari denominate: Ambiente, Percezione e Qualità, Mobilità.

I progetti di ricerca, afferenti ad una o più di tali aree, coinvolgono competenze specifiche dei ricercatori e professori di UNISG e degli esperti che collaborano con UNISG (docenti a contratto, visiting professor, ecc.) e assicurano risultati in termini scientifici, economici, di visibilità e di rafforzamento del network di UNISG rilevanti per la comunità scientifica, gli stakeholder e la società tutta.

UNISG per la ricerca è: progetti di ricerca finanziati, dottorati e assegni di ricerca, attività di disseminazione scientifica.

 

Ambiente

L’area Ambiente analizza il rapporto bidirezionale tra uomo e ambiente declinato in ambito gastronomico. In particolare, da una parte si indaga l’effetto dell’ambiente, dei sistemi ecologici e dei suoi cambiamenti sulla cultura gastronomica e sui comportamenti alimentari. Dall’altra parte, si studia l’impatto dei sistemi socio-culturali e delle produzioni agro-alimentari sull’ambiente, sul territorio e sulle risorse economiche e naturali. Particolare attenzione è rivolta all’analisi della relazione tra ambiente urbano e rurale, all’applicazione dell’agro-ecologia ed alle relazioni tra cibo e spazio e paesaggio, e allo sviluppo di strategie per la sostenibilità alimentare.

 

Percezione e Qualità

L’area Percezione e Qualità studia i fattori socio-culturali, storico e ambientali, fisiologici e genetici che influenzano la percezione del cibo attraverso un metodo interdisciplinare che tenga conto di diversi approcci: da quello filosofico-estetico a quello delle scienze sensoriali, dalle neuroscienze cognitive e il neuromarketing alle scienze psicologiche e sociali. Questa area analizza la qualità del cibo, definendola in prospettiva sincronica e diacronica. Inoltre, l’area Percezione e Qualità intende approfondire lo sviluppo di metodologie per una comunicazione etica e giusta, che consenta ai consumatori di conoscere i prodotti e di compiere scelte di acquisto consapevoli.

 

Mobilità

L’area Mobilità è caratterizzata dallo studio degli impatti sociali ed economici dello spostamento di gruppi di persone, beni -inclusi ingredienti e cibi-, capitali, ideali e immaginari sociali sulle culture gastronomiche, sui sistemi alimentari e sulle scelte e i comportamenti dei consumatori. Inoltre, l’area Mobilità analizza gli adattamenti culturali all’interno dei processi co-evolutivi che hanno dato origine alle gastronomie del mondo ivi inclusi i comportamenti alimentari che hanno caratterizzato determinati contesti sociali e i trend di consumo emergenti che qualificano l’era attuale.

 

Contatti


Luisa Torri
Direttrice della Ricerca e della Terza Missione

ricerca@unisg.it

Progetti