Nicola Perullo

Professore Associato di Estetica

Biografia

Nicola Perullo (Livorno, 1970) è professore associato confermato di Estetica all’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo dal 2010. Ha inoltre conseguito l’abilitazione a professore ordinario nel 2013.

Ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Filosofia nel 2001 all’Università di Pisa, Ateneo dove si è formato sotto la guida di Aldo Gargani. I primi interessi di ricerca sono stati rivolti verso Wittgenstein, la filosofia del linguaggio ordinario, Nietzsche, Husserl, Heidegger, il neopragmatismo, la psicanalisi (Ignacio Matte Blanco). Successivamente, si è perfezionato a Parigi con Jacques Derrida, di cui è stato allievo diretto nell’A. A. 1993-1994. A Derrida, Wittgenstein e la teoria degli atti linguistici di Austin e Searle ha dedicato la tesi di laurea. Ha tradotto e curato nel 1997 per Raffaello Cortina Editore il libro di Derrida “Limited Inc”. Gli anni di Dottorato hanno inaugurato l’interesse per l’Estetica, a partire da Giambattista Vico e l’ambito Sei-Settecentesco. Il primo libro, pubblicato nel 2002, come elaborazione della tesi di Dottorato, è dedicato a Vico e al dibattito sull’anima delle bestie e l’origine dell’umanità.

Appassionato di cibo e vino fin dagli anni universitari, militante di Slow Food dal 1993, degustatore per guide e riviste di settore, insegnante nei corsi del vino di Slow Food tra il 1996 e il 2004, nel 2002 è entrato a far parte come junior auditor del gruppo organizzatore che stava ideando l’Università di Scienze Gastronomiche, iniziando così a lavorare sui rapporti tra filosofia, estetica, cibo e vino. Questo percorso ha inaugurato un nuovo filone di ricerca che ha introdotto e codificato in Italia un filone di ricerca chiamato “estetica del gusto”, e ha contributo allo sviluppo della filosofia del cibo in ambito internazionale. A partire da queste prime ricerche e pubblicazioni sui rapporti tra estetica, gastronomia e gusto, il percorso è proseguito approfondendo il nesso tra cibo e arte su un piano artistico, estetico e etico.

Nell’ultimo periodo, la ricerca si è indirizzata a sviluppare i rapporti tra filosofia e antropologia, in particolare con l’opera di Tim Ingold e l’idea di meshwork, “conoscenza con” e “conoscenza dall’interno”.  Il vino è stato il medium principale con cui approfondire le questioni dell’ecologia della vita e della creatività della percezione. A questo proposito, è stata coniato il termine “epistenologia” che indica da un lato l’idea di un sapere non sul vino ma con il vino, dall’altro, e più in generale, la prospettiva di una interpenetrazione continua tra ontologia, epistemologia e estetica.

Attualmente, i campi di attenzione riguardano il nesso tra percezione, corpo senziente ed educazione, in una prospettiva post-fenomenologica


Insegnamenti principali

  • Filosofia e semiotica dell’alimentazione
  • Filosofia e estetica della gastronomia
  • Epistenologia – creatività della percezione e immaginazione

Macro aree di ricerca

  • Filosofia del cibo e estetica del gusto
  •  Percezione, educazione
  • Estetica, etica, saggezza, stili di vita.
  • Neopragmatismo e decostruzione

Pubblicazioni principali (Monografie e curatele recenti)

N. Perullo, Epistenologia II. Il gusto non è un senso ma un compito, Mimesis, Milano, 2018 (in preparazione)

N. Perullo, Ecologia della vita come corrispondenza. Frammenti per la spoliazione del senso, Mimesis, Milano, 2017 (in corso di stampa)

N. Perullo, Epistenologia. Il vino e la creatività del tatto, Mimesis, Milano, 2016.

N. Perullo, Taste as Experience, Columbia Unviersity Press, New York, 2016.

C. Korsmeyer, Il senso del gusto, a cura di N. Perullo, Aesthetica, Palermo, 2015

N. Perullo O gosto como experiencia, Sesi editora, San Paolo, Brasile, 2014

N. Perullo, Wineworld. New essays on Wine, Taste, Philosophy, and Aesthetics, Rivista di Estetica, n. 51/2013, advisory editor Nicola Perullo, Rosenberg e Sellier, Torino 2013.

N. Perullo, La cucina è arte? Filosofia della passione culinaria, Carocci, Roma 2013

N. Perullo, Il gusto come esperienza, Slow Food Editore, Bra 2012

N. Perullo, La scena del senso. A partire da Wittgenstein e Derrida, ETS, Pisa 2011

N. Perullo, Filosofia della gastronomia laica. Il gusto come esperienza, Meltemi, Roma, 2010

N. Perullo, L’altro gusto. Saggi di estetica gastronomica, ETS, Pisa, 2008

N. Perullo, Per un’estetica del cibo, Aesthetica, Palermo, 2006

N. Perullo, Bestie e bestioni. Il problema dell’animale in Vico, Napoli, 2002


Contatti

Nicola Perullo
Università degli Studi di Scienze Gastronomiche | Sede di Pollenzo
Piazza Vittorio Emanuele, 9
fraz. Pollenzo – 12042 Bra (Cn)

Telefono: +39 0172 458 540
Fax: +39 0172 458500
Email: [email protected]