Ricerca Accademica

PIS Città di Torino

Progetto Casa C.L.I.O – Casa, Lavoro, Indipendenza, Ospitalità

Il progetto si presenta come soluzione temporanea di ospitalità e di supporto per 8 nuclei mamma/bambin*. Mira a favorire le condizioni per riprendere in mano la propria vita dopo un periodo di difficoltà, a fissare degli obiettivi di medio e lungo periodo per potersi concentrare sulla programmazione del proprio futuro in ottica del raggiungimento dell’autonomia lavorativa e abitativa.

 

Informazioni preliminari


RESPONSABILE SCIENTIFICO: Maria Giovanna Onorati

ALTRI RICERCATORI UNISG COINVOLTI: Gabriele Proglio, Carol Povigna, Nahuel Buracco

PARTNERSHIP: Associazione Almaterra Aps (Italia), BABEL – Coopertaiva Sociale Onlus (Italia), Associazione ARTERIA Onlus (Italia), RENKEL Olus (Italia)

DURATA DEL PROGETTO: 13 mesi (da maggio 2022 a maggio 2023)

BANDO DI FINANZIAMENTO: PIS – Piano Inclusione Sociale della città di Torino per Area 4 “Reti Territoriali per l’Abitare sociale e accoglienza solidale” (Deliberazione della Giunta Comunale n.173/2021 del 24 marzo 2022)

SDGs:

 

Descrizione


La presente proposta ha i propri cardini nell’ospitalità e nella formazione mirata all’autonomia lavorativa e abitativa. Le attività offerte riguardano l’accoglienza, l’invio ai servizi interni o territoriali della città di Torino, il supporto psicologico, giuridico e sociale delle ospiti e la cura dell’educazione dei minori ospiti. Il progetto, per l’annualità 2022/2023, ha una forte vocazione alla formazione in ambito gastronomico e prevede percorsi specifici con l’obiettivo di aumentare le possibilità di occupabilità e autonomia delle donne a rischio di esclusione sociale. Nel caso specifico, le beneficiarie di questa formazione gastronomica sono donne con background migratorio.

Il progetto offre accoglienza temporanea per 8 nuclei mamma/bambino (per un massimo di circa 22 persone), con l’obiettivo di offrire una risposta ai bisogni primari dei beneficiari al fine di creare le condizioni per l’autonomia lavorativa e abitativa.

Nello specifico, l’Università di Scienze Gastronomiche, nelle strutture del Pollenzo Food Lab svilupperà un laboratorio di formazione teorico/pratico della durata di 16 ore.

 

News dal progetto


 

Pubblicazioni


In aggiornamento