Ricerca Accademica

HORIZON EUROPE

HUMUS – Healthy Municipal Soils

HuMUS utilizzerà un approccio interdisciplinare e transdisciplinare per facilitare l’applicazione della Soil Mission europea livello regionale e promuovendo gli spazi di dialogo sulla salute del suolo.

 

Informazioni preliminari

RESPONSABILE SCIENTIFICO: Paola Migliorini

ALTRI RICERCATORI UNISG COINVOLTI: Jesse Donham

PARTNERSHIP: Anci Toscana (Italia), Università di Bolzano (Italia), Università di Scienze Gastronomiche (Italia), Chamber Of Agriculture Pays De La Loire (Francia), Universitaet Hohenheim (Germania), Asociacion Empresarial de Investigacion Centro Tecnologico Nacional Agroalimentario Extremadura (Spagna), Srichting Louis Bolk Institute (Paesi Bassi), Agroecology Europe (Belgio), Universidad de Granada (Spagna), Ernahrungsrat Stadtregion Stuttgart Ev (Germania), Regionalno Sdruzhenie Na Obstini Tsentralna Stara Planina (Bulgaria), Agencia de Gestión Agraria y Pesquera de Andalucia (Spagna), Regional Rural Development Standingworking Group In See (Macedonia del Nord), Regionalna Razvojna Agencija Za Podravje – Maribor (Slovenia), Landwirtschaftskammer Nordrhein-Westfalen (Germania), Vegepolis Valley (Francia), Universidad de Cordoba (Spagna)

DURATA DEL PROGETTO: 36 mesi (gennaio 2023 – dicembre 2025)

BANDO DI FINANZIAMENTO: European Union – HORIZON.2.6 – Food, Bioeconomy Natural Resources, Agriculture and Environment (ID: 101091050)

AREA DI RICERCA UNISG PREVALENTE: Ambiente

SDGs:

 

Descrizione

La missione dell’UE “A Soil Deal for Europe” (Soil Mission) mira a guidare la transizione verso suoli sani attraverso una gestione sostenibile del suolo. Ciò richiede la conoscenza e la consapevolezza dell’importanza e del valore della salute del suolo e delle sue sfide e dei suoi fattori trainanti in tutta Europa. Coinvolgere e attivare i comuni e le regioni di tutta Europa per proteggere e ripristinare la salute del suolo è vitale per il successo della missione del suolo.

La creazione di spazi di dialogo con le parti interessate di Quadruple Helix, compresi gli strati emarginati e/o vulnerabili della popolazione, sulle questioni relative alla salute del suolo e alla gestione del territorio può contribuire a sviluppare una comprensione condivisa delle sfide e aiutare a co-creare soluzioni per la protezione e il ripristino di suolo. In questo contesto, l’obiettivo principale di HuMUS è quello di promuovere la Soil Mission europea tra regioni e comuni, attraverso: (i) la creazione e la sperimentazione di spazi per il dialogo sociale sulla salute del suolo tra attori pubblici e privati in Europa; (ii) la promozione di una comprensione condivisa e di esercizi di co-valutazione delle sfide del suolo (dimensioni biofisiche e socio-economiche); e (iii) il miglioramento della condivisione delle conoscenze tra comuni e regioni, anche sulle trasformazioni necessarie nelle attuali strategie S4 (Sustainable Smart Specialisation) e sull’uso dei fondi UE disponibili per sostenere la transizione.

HuMUS sosterrà il coinvolgimento delle parti interessate e dei cittadini nei processi decisionali attraverso casi studio, attività educative, nonché scambi di buone pratiche a livello regionale e locale. HuMUS contribuirà inoltre ad aumentare la consapevolezza del problema dei governi regionali e locali, delle imprese e della società in generale attraverso l’uso della metodologia multi-stakeholder dei Bio-distretti, in base alla quale modelli di produzione e consumo sono pianificati in modo coordinato da tutti attori della filiera.

HuMUS incoraggerà in particolare l’innovazione sociale e l’implementazione di un approccio transdisciplinare. In ogni territorio dei partner di progetto, i governi regionali e locali saranno coinvolti fin dall’inizio al fine di sviluppare processi partecipativi efficaci e stimolare ampi dialoghi sulla salute del suolo. Regioni e comuni avranno il potere di riflettere, deliberare e proporre soluzioni adeguate e realistiche insieme ai cittadini e alle parti interessate.

HuMUS creerà e gestirà opportunità di collaborazione e spazi di dialogo tra cittadini e altre parti interessate (ad esempio agricoltori) e autorità pubbliche per beneficiare reciprocamente delle discussioni in HuMUS, nonché degli ultimi sviluppi e risultati di progetti e reti europei. HuMUS sosterrà inoltre le autorità pubbliche a livello locale/regionale e le associazioni del territorio.

HuMUS contribuirà anche ad aumentare la condivisione delle informazioni tra comuni e regioni, attraverso metodi, strumenti e approcci già disponibili per l’impegno sociale e la valorizzazione della conoscenza. Il consorzio è composto da università e centri di ricerca con esperienza in approcci partecipativi e associazioni multi-stakeholder con un’ampia copertura dei livelli di governance dell’UE, regionale e municipale.

 

Sito web

https://humus-project.eu/

 

Pubblicazioni

In aggiornamento

 

Avvisi

In aggiornamento

 

Altro

Verso un accordo di gestione territoriale per la salute del suolo”, primo workshop del progetto H2020 HuMUS. Il suolo piemontese raccontato dalla Regione Piemonte, una contadina e una giovane coppia di pastori:

I suoli delle montagne piemontesi, fragilità, opportunità e problematiche. Le iniziative della Regione Piemonte. Igor Boni e Paolo Cumino e Ezio Giacobone

Ferme Audenino: Formaggi caprini d’alpeggio ad Ostana (Valle Po). Eloïse Vignon e Matteo Cottura