Mangiare e amare, cantare e digerire: questi sono in verità i quattro atti di questa opera buffa che si chiama vita e che svanisce come la schiuma d’una bottiglia di champagne. Chi la lascia fuggire senza averne goduto è un pazzo“.

Così scriveva Gioacchino Rossini compositore, ma anche gourmet, di cui ricorre il 150° anniversario della morte. Per ricordare in un modo inedito questo artista straordinario, musicisti e gastronomi si sono uniti in un evento unico nel suo genere.

L’appuntamento, intitolato Rossini gourmet Péchés de vieillesse et Musique à la carte, si tiene martedì 22 maggio alle 17,30  presso l’Auditorium della Cassa di Risparmio di Bra.

Leggi il comunicato stampa >