Stage Pasta


Dal grano alla pasta


Gli studenti dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche in Campania, Abruzzo e Puglia alla scoperta di alcuni dei migliori pastifici italiani


Dall’8 al 12 maggio gli studenti iscritti al primo anno dell’Università degli studi di Scienze gastronomiche saranno in viaggio attraverso la Campania, l’Abruzzo e la Puglia, alla scoperta di sua maestà la pasta. Suddivisi in quattro gruppi, visiteranno, rispettivamente, il Premiato Pastificio Afeltra di Gragnano (Na), il Pastificio Garofalo di Gragnano (Na), il Pastificio De Cecco di Fara San Martino (Chieti) e l’Antico Pastificio Cavalieri di Maglie (Le).
Teatro di questi viaggi didattici è, dunque, il sud d’Italia, terra di grande vocazione e antica tradizione. Qui gli studenti apprenderanno la storia della pasta, si soffermeranno sulle sue proprietà nutrizionali, studieranno le materie prime, conosceranno le varie fasi di produzione e lavorazione.
Due gruppi saranno a Gragnano, in provincia di Napoli. ‘uno, che sarà ospite presso il Premiato Pastificio Afeltra, scoprirà come sia possibile coniugare l’utilizzo delle tecnologie più avanzate con la lavorazione a mano, addentrandosi, grazie agli interventi di esperti mastri pastai, attraverso i segreti dell’essicazione lenta e della trafilatura a bronzo e confrontandosi con la “prova di cottura” della pasta artigianale, di quella semi artigianale e di quella industriale.
Il secondo gruppo, che sarà ospite presso il Pastificio Garofalo, appartenente al Consorzio dei Pastai Gragnanesi, apprenderà la storia dell’agricoltura nel territorio; l’importanza nutritiva della pasta; gli aspetti commerciali, di marketing e di comunicazione. È altresì previsto una visita al Mulino Casillo di Corato (Ba) per assistere a una lezione sulla materia prima.
Particolarmente intense anche le giornate presso il Pastificio De Cecco. Nello stabilimento abruzzese, ai piedi del Parco Nazionale della Maiella, nessun aspetto viene tralasciato. Non solo storia, impastamento, trafilatura e essiccazione ma anche sicurezza nell’ambiente di lavoro, HACCP (Hazard Analysis Critical Control Points), certificazione SA 8000, rapporto industria-distribuzione.
Dall’Abruzzo alla Puglia, nell’Antico Pastificio Cavalieri di Maglie, in provincia di Lecce. Protagonista assoluto sarà il grano duro, triticum durum, che verrà studiato in tutti i suoi aspetti: a partire dalla coltivazione, convenzionale e biologica passando attraverso il suo ciclo vegetativo e il suo raccolto per concludere con la selezione di miscele di semola. Il tutto senza dimenticare l’importanza della pasta nella dieta mediterranea, i sui valori nutrizionali, le leggi in materia. La cena a “La Cucina Casareccia”, con dimostrazione di preparazione di pasta fresca tradizionale, completa il programma.
Saranno, dunque, giornate intense alla scoperta di uno dei vanti della produzione nazionale ma non solo:. da Napoli alla costa ionica di Gallipoli, da Lecce all’Abruzzo, attraverso territori ricchi di storia e tradizione, gli studenti saranno condotti per mano in un viaggio affascinante dove la cultura si sposa naturalmente alla gastronomia di qualità.


-> Torna all’elenco dei comunicati