Venerdì 5 giugno all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo terza sessione di laurea a distanza per il 2020

Discutono la loro tesi 12 studenti dei corsi di Laurea Triennale e Magistrale da Italia, Svizzera, Germania e Giappone.


Sessione estiva online all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo nella mattinata di venerdì 5 giugno 2020.
Come da programma le commissioni di laurea, relatori e controrelatori e gli studenti laureandi saranno in collegamento telematico e procederanno con le presentazioni e discussioni a distanza.

 

Laurea Triennale

Gli studenti che concludono il ciclo triennale sono 9 e provengono da: Italia, Svizzera, Germania e Giappone.

Ecco i loro nomi e i titoli delle loro tesi.

Sofia Elisabeth Berlinghof, 25 anni, di Munich, Germania, discute la tesi dal titolo: “An Agroecological and Sensory Comparison of Two Modern White Bean Cultivars and Two White Bean Landraces in Piedmont”, relatrice la prof.ssa Paola Migliorini.

Antonio Conticello, 25 anni, di Santa Flavia (PA), discute la tesi dal titolo: “La contaminazione dei sensi: contaminazioni estesiche ed estetiche della gastronomia tra multisensorialialità e sinestesi”, relatore il prof. Nicola Perullo.

Shino Matsui, 25 anni, di Fukuoka, Giappone, discute la tesi dal titolo: “A Cultural Study of Japanese Food Loss Behavior”, relatore il prof.  Gabriele Volpato.

Nicholas Sebastian Pepe, 25 anni, di Roma, discute la tesi dal titolo: “La riconnessione con la sfera naturale: l’orto urbano come strumento di educazione ecologica, integrazione sociale e salvaguardia della biodiversità”, relatrice la prof.ssa Paola Migliorini.

Valerio Quaranta, 26 anni, di Santena (TO), discute la tesi dal titolo: “Aspetti della signatura rerum nel corso della storia”, relatrice la prof.ssa Antonella Campanini.

Matteo Gilberto Tomas, 23 anni, di Gaiole In Chianti (SI), discute la tesi dal titolo: “Ne parlava Plinio”: una riflessione, con Plinio Il Vecchio e con il cibo, sull’uso delle fonti storiche nello storytelling gastronomico e sui significati della ricerca storica nell’esperienza umana”, relatrice la prof.ssa Antonella Campanini.

Noè Trautmann, 25 anni, di Minusio, Svizzera, discute la tesi dal titolo: “Erbe medicinali e CBD: collaborazione terapeutica a km 0”, relatore il prof. Andrea Pieroni.

Manuel Edoardo Varsalona, 23 anni, di Castelletto Sopra Ticino (NO), discute la tesi dal titolo: “Lo zucchero come alimento sociale, carboidrato del futuro e principale responsabile della pandemia di obesità”, relatore il prof. Paolo Corvo.

Elisabeth Wittich, 29 anni, di Hamburg, Germania, discute la tesi dal titolo: “Umami – The Misunderstood Taste”, relatrice la prof.ssa Gabriella Morini.

 

Laurea Magistrale

Gli studenti che concludono il ciclo magistrale sono 3 e provengono tutti dall’Italia.

Ecco i loro nomi e i titoli delle loro tesi.

Elisa Cordara, 27 anni, di Castel Boglione (AT), discute la tesi dal titolo: “Pratiche e cultura della caccia nel Monferrato contemporaneo”, relatore prof. Michele Filippo Fontefrancesco.

Luca Francesco Martinotti, 26 anni, di Vercelli, discute la tesi dal titolo: “Gusto: il senso che ci umanizza. Il cibo tra filogenesi e ontogenesi”, relatore il prof. Nicola Perullo.

Sonia Polito, 35 anni, di Torino, discute la tesi dal titolo: “L’alimentazione del bambino nel primo anno di vita: strategie di adattamento dei flussi migratori”, relatore il prof. Gabriele Volpato.

 

La nostra offerta didattica…