Alle Tavole Accademiche il gusto della Carinzia slow con lo chef Gottfried Bachler

Mercoledì 20 e giovedì 21 marzo, Tavole Accademiche Unisg, Pollenzo

Direttamente da Althofen, piccolo comune collinare della Carinzia, nell’Austria meridionale quasi al confine con la Slovenia, arriva alle Tavole Accademiche – mercoledì 20 e giovedì 21 marzo – Gottfried Bachler.

Al timone dell’omonimo Ristorante Bachler, lo chef austriaco propone i suoi piatti frutto di una pluriennale ricerca appassionata sulla materia prima della sua terra.

Nel suo ristorante, Gottfried Bachler non solo cerca di proporre il meglio che il territorio gli mette a disposizione, ma si impegna ogni giorno per fare cultura gastronomica e trasmettere al cliente la sua passione. Verdure, carni, formaggi, birre e vini arrivano dai dintorni, da piccoli artigiani con i quali Bachler ha costruito rapporti solidi, convinto che fare qualità non sia solo importante per chi entra nel suo locale, ma anche per i luoghi dove lui e i suoi collaboratori vivono. Proprio per questi motivi lo chef austriaco è diventato uno dei principali sostenitori e promotori della rete di Slow Food in Austria.

Alle Tavole Accademiche si possono gustare alcuni interessanti sue creazioni.

Mercoledì 20 si inizia con Garten (Giardino) un piatto vegetale a base di barbabietole rosse fermentate, carote, barbabietole bianche, confettura di pomodori verdi, mirtilli sott‘aceto, formaggio di pecora con olio di semi di zucca e pastinache; quindi si prosegue con spalla brasata di agnello con orzo, timo e cipolla; infine ravioli dolci con pere e burro al miele.

Giovedì 21 marzo si parte con zuppa di aglio orsino e panna, con chips di patata dolce rosa, poi si continua con filetto di salmerino dell’Engen Gurk, con gnocchi al formaggio fresco, salsa di pesce e emulsione di erbe. Per finire il noto kaiserschmarren (frittata dolce) di farina di farro e di frumento con mirtillo rosso.



La nostra offerta didattica…