L’UNISG a Milano

L’UNISG partecipa a due importanti appuntamenti espositivi a Milano

Dal 15 al 18 marzo all’“Expo del Capitale Umano e
dell’Innovazione”, fiera dell’offerta formativa e della ricerca, e dal
18 al 19 marzo a “Fa’ la cosa giusta!”, mostra mercato del
consumo critico

Si svolgono quasi contemporaneamente in questi giorni a Milano due
eventi fieristici di particolare rilievo ai quali l’Università di
Scienze Gastronomiche prenderà parte in diversi contesti.

Dal 15 al 18 marzo, presso Fiera Milano City, si tiene la terza edizione di Expo del Capitale Umano e dell’Innovazione,
manifestazione all’interno della quale la Regione Piemonte è presente
con uno stand che ha messo a disposizione degli Atenei del proprio
territorio. In quest’area vengono illustrate le diverse offerte
formative piemontesi. Per la prima volta all’Expo milanese, anche
l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche promuoverà i propri
corsi con supporti informativi cartacei e video. L’Expo del capitale
Umano e dell’Innovazione nasce con l’obiettivo di far conoscere al
sistema delle imprese, le potenzialità e le opportunità innovative nate
da centri di ricerca, dipartimenti universitari, laboratori di prova,
consorzi e parchi scientifici; nello stesso tempo intende evidenziare i
diversi tipi di percorso educativo che hanno portato all’innovazione.
L’intento della fiera è proprio quello di favorire l’interazione tra
l’università, il sistema delle imprese, la scuola e il settore
della formazione e del lavoro.

Sempre a Milano, ma in piazza Napoli, il 18 e 19 marzo avrà luogo la terza edizione di Fa’ la cosa giusta!,
mostra-mercato del consumo critico e degli stili di vita sostenibili.
La manifestazione, organizzata dal giornale di strada Terre di mezzo in
collaborazione con l’associazione Insieme nelle Terre di Mezzo,
costituisce la principale occasione d’incontro in Italia tra realtà,
persone, gruppi, associazioni, imprese profit e non profit, enti
pubblici che promuovono l’economia solidale e i consumi responsabili.
L’evento conta oltre 200 espositori provenienti da settori quali
agricoltura biologica, commercio equo e solidale, finanza etica e
microcredito, cooperazione sociale, turismo, energie rinnovabili,
riciclo e riutilizzo materiali, editoria e comunicazione, educazione al
consumo e tutela del consumatore, programmi di sostenibilità degli enti
pubblici locali.
Anche Slow Food partecipa a Fa’ la cosa giusta! con un’area dedicata ai
progetti a difesa della biodiversità: nello spazio espositivo sono
previsti momenti riservati all’educazione del gusto per gli studenti
delle scuole elementari e superiori, dove si possono ricevere
informazioni sull’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche.

-> Torna all’elenco dei comunicati