A Pollenzo l’Università che ti porta direttamente in azienda

Percorso formativo completamente rinnovato per il biennio di specializzazione in Promozione e Gestione del Patrimonio Gastronomico e Turistico dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche

Un indirizzo per diventare comunicatori del cibo, l’altro per gestire le politiche alimentari: a questo si aggiunge un tirocinio lavorativo retribuito di 9 mesi presso oltre 30 aziende e istituzioni legate all’eccellenza agroalimentare italiana.

Queste sono le novità per l’anno accademico 2010/2011 della nuova Laurea Magistrale: il corso si biforca  in due ambiti specifici volti all’inserimento professionale, l’area “Comunicazione” e l’area “Diritto e Politiche Alimentari”, e porta gli studenti direttamente in azienda dove metteranno in pratica quanto imparato in aula.

L’area “Comunicazione” si rivolge a laureati triennali delle facoltà umanistiche o scientifiche che vogliano operare all’interno di imprese o di istituzioni pubbliche e private per occuparsi di marketing, promozione e valorizzazione delle produzioni gastronomiche del territorio o per intraprendere l’attività di giornalismo enogastronomico e di addetto stampa.

L’area “Diritto e Politiche Alimentari” si rivolge a laureati triennali delle facoltà economiche e giuridiche o medico scientifiche che desiderino operare negli organismi locali, nazionali o internazionali attinenti alla regolamentazione della filiera alimentare come, ad esempio, assessorati, ministeri, istituzioni sanitarie, organizzazioni internazionali.

La peculiarità del corso è quindi la possibilità, per gli studenti, di mettersi in gioco in un vero contesto lavorativo, e di conoscere le dinamiche aziendali e produttive di grandi realtà del mondo dell’alimentare.

Gli ambiti disciplinari della laurea magistrale prevedono insegnamenti nel campo dell’economia e del diritto, del marketing e del management applicato all’enogastronomia e al turismo, della comunicazione multimediale dell’alimento e dei sistemi di qualità, della distribuzione e della scienza dei consumi.
Gli studenti affronteranno corsi come Etica, sociologia e tradizione del cibo per acquisire le linee generali della semiotica della cultura, Storia e cultura dei territori gastronomici per guardare all’alimentazione come fatto economico, sociale e culturale o Geografia delle produzioni gastronomiche per studiare la natura di sistemi ambientali, di ambiti culturali e simbolici.

Sede della laurea magistrale è l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, con il relativo campus dotato delle più moderne infrastrutture di sostegno alla didattica e alla ricerca.

Per maggiori informazione relative al piano didattico e aggiornamenti si rimanda al sito www.unisg.it nella sezione dedicata al corso biennale.