Il Laboratorio di Sociologia è diretto da Paolo Corvo, docente UNISG, e si propone di gestire e coordinare le attività riguardanti la sociologia all’interno dell’Università ed in relazione alle realtà esterne, in stretta collaborazione con il Rettore, il Consiglio di facoltà e il Consiglio di amministrazione dell’Ateneo. L’intento è quello di fungere da punto di riferimento per la formazione, gli studi e le ricerche attinenti le scienze sociali, dotandosi di risorse e di servizi adeguati: a questo proposito il Laboratorio è fornito di una biblioteca specializzata. L’attività del Laboratorio è animata dallo spirito scientifico e dai principi ideali che ispirano l’Unisg.

Contenuti

Il Laboratorio intende effettuare studi e ricerche nei seguenti ambiti:

  • Cibo e alimentazione, tematiche relative ai consumi, agricoltura sostenibile e problematiche ambientali, green cities e riscoperta della ruralità.
  • Dinamiche turistiche e sviluppo socioeconomico del territorio, valorizzazione dei prodotti tipici, motivazioni e tendenze dei turisti, turismo enogastronomico.
  • Benessere e qualità della vita, con individuazione di indicatori qualitativi e quantitativi a livello nazionale e internazionale.
Attività

Il Laboratorio può progettare e realizzare: ricerche sociali con metodologia qualitativa e, adeguatamente supportato, quantitativa; ricerche – intervento sul territorio; consulenze socio-organizzative; corsi di formazione, convegni, seminari; pubblicazioni e comunicazione dei risultati delle ricerche (media tradizionali, web, social network); organizzazione di eventi (conferenze, workshop). Gli aspetti economici e amministrativi delle attività svolte dal laboratorio seguono le regole e la prassi vigente, in stretta collaborazione con la Direzione amministrativa dell’Ateneo.

Collaborazioni

Il Laboratorio nell’ambito della propria attività scientifica e accademica intende mettere a disposizione risorse e servizi alle seguenti realtà: centri di ricerca, laboratori, singoli docenti dell’UNISG; Partner strategici e Amici dell’UNISG; Slow Food; Università, Centri di ricerca, Fondazioni ed altri organismi, pubblici e privati, a livello nazionale e internazionale, tramite convenzioni, cooperazioni culturali ed altre forme di sinergia. Una particolare attenzione sarà dedicata a collaborazioni che abbiano il carattere dell’interdisciplinarità e dell’internazionalizzazione.

Per maggiori informazioni: [email protected]