L’art. 22 della Legge 30 dicembre 2010, n. 240 (Riforma Gelmini), prevede che le Università, nell’ambito della disponibilità del bilancio, possano conferire “assegni per la collaborazione ad attività di ricerca.

 

Assegni di ricerca a totale carico dell'Ateneo

Nessuna procedura

DR N. 101/13 - 16/05/2013

Procedura di selezione pubblica per il conferimento di un assegno per lo svolgimento di attività di ricerca – settore scientifico-disciplinare AGR/15 – Scienze e Tecnologie Alimentari.

Scadenza: 3 giugno 2013

DR 89 del 08/10/2012

DR_89-12_Bando assegno Open Discovery Space_M_DEA_01

“O.D.S – Open Discovery Space”, progetto finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del “ICT Policy Support Programme – Programma Quadro Competitiveness and Innovation”, ha l’obiettivo di elaborare una metodologia volta alla condivisione e all’utilizzo della complessa base di contenuti educativi, allineando e uniformando le diverse iniziative formative di istituzioni europee. L’obiettivo è sperimentare buone pratiche che possano fornire indicazioni metodologiche e tecniche per una innovativa progettazione dei percorsi formativi.

In questo quadro più generale, l’indagine si sviluppa all’interno del progetto “Granai della memoria”, promosso dall’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche e da Slow Food. L’attività richiesta si articola nei seguenti ambiti di lavoro:

  1. partecipazione attiva alle iniziative della rete europea O.D.S;
  2. progettazione di percorsi formativi finalizzati al coinvolgimento di soggetti di interesse per la ricerca;
  3. raccolta di storie di vita;
  4. indicizzazione e schedatura dei materiali audiovisivi secondo le specifiche tecniche e metodologiche del progetto di ricerca;
  5. selezione e digitalizzazione di fonti analogiche di interesse per il progetto;
  6. elaborazione qualitativa dei dati archiviati secondo alcune categorie etnoantropologiche.

DR 56/08 - 26/03/2008

Procedura di valutazione comparativa per il conferimento di un assegno di ricerca, settore scientifico-disciplinare M-FIL/05 – Filosofia e teoria dei linguaggi.

DR 37/10 - 5/08/2010

Procedura di valutazione comparativa per il conferimento di un assegno di ricerca, area disciplinare umanistica

DR 43/10 - 5/10/2010

Procedura di valutazione comparativa per il conferimento di un assegno di ricerca, area disciplinare umanistica

DR 47/10 - 27/10/2010

Procedura di valutazione comparativa per il conferimento di un assegno di ricerca, area disciplinare di riferimento Lingua e letteratura straniera (inglese).

DR 59/10 - 15/12/2010

DR 71/11 - 14/11/2011

Procedura di valutazione comparativa per il conferimento di un assegno per lo svolgimento di attività di ricerca settore scientifico disciplinare M-STO/01.

DR 73/11 21/11/2011

Procedura di valutazione comparativa per il conferimento di un assegno per lo svolgimento di attività di ricerca settore scientifico disciplinare ICAR 13.

DR 79/12 - 05/03/2012

Selezione pubblica per il conferimento di n.1 assegno per lo svolgimanto di attività di ricerca presso l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche; Settore concorsuale: 11/A5 – Scienze demoetnoantropologiche; Settore scientifico-disciplinare: M-DEA/01 – Discipline demoetnoantropologiche.

Assegni di ricerca cofinanziati dalla Fondazione CRT: Progetto Alfieri

Nessuna procedura

Assegni di ricerca cofinanziati dalla Fondazione CRT: Progetto Master dei Talenti

A seguito dell’accordo stipulato tra l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche e la Fondazione CRT per l’attivazione di assegni di ricerca nell’ambito del progetto Master dei Talenti, mirato a incrementare l’internazionalizzazione delle Università, l’Ateneo ha bandito le seguenti procedure di valutazione comparativa per la selezione dei beneficiari degli assegni di ricerca.

Nessuna procedura

Assegni di ricerca cofinanziati dalla Regione Piemonte

Il 30 luglio 2007 è stato firmato un accordo tra la Regione Piemonte, l’Università degli Studi di Torino, il Politecnico di Torino, l’Università del Piemonte Orientale e l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche per il potenziamento del sistema della ricerca e dell’alta formazione.

L’Accordo prevede l’attivazione di quattro linee d’azione:
– contenimento del brain drain
– rientro dall’estero dei ricercatori italiani, che lavorano presso Atenei e centri di ricerca europei ed extra europei
– attrazione di ricercatori stranieri interessati a esercitare presso i laboratori degli Atenei piemontesi
– attrazione di visiting professor italiani o stranieri che lavorano stabilmente presso un Ateneo o un centro di ricerca straniero e svolgano attività coerenti con quelle dell’Ateneo piemontese ospitante.

A seguito dell’approvazione dell’Atto integrativo all’Accordo dell’anno 2007, anche per l’anno 2008 la Regione Piemonte cofinanzia assegni di ricerca per le linee di azione di cui all’accordo originario.

Nessuna procedura