header_triennale_ita

struttura_triennale_ita.jpg


Il corso di Laurea Triennale in Scienze Gastronomiche propone un modello didattico originale, innovativo tanto nei contenuti quanto nelle modalità di apprendimento. I contenuti esprimono tutto l’arco delle “scienze gastronomiche” in una prospettiva interdisciplinare: scienze “dure”, scienze della terra e scienze umane attraversano i temi del cibo e della gastronomia a tutto tondo, preparando laureati capaci di operare tanto nella promozione e valorizzazione del cibo quanto nella gestione e nella progettazione d’impresa. L’originalità formativa si esprime anche nelle modalità d’apprendimento: un forte training esperienziale e sensoriale, con degustazioni e viaggi didattici, incontri con i protagonisti del mondo alimentare e della gastronomia e continui contatti nazionali e internazionali, costituiscono non un’appendice ma vera e propria ossatura del percorso formativo.

Il piano di studi del Corso di laurea è costituito da insegnamenti obbligatori, completati da corsi opzionali, attività di laboratorio e tesi di Laurea per un totale di 180 CFU. La frequenza è obbligatoria per tutte le attività accreditate: corsi, viaggi didattici, corsi opzionali, laboratori, incontri e conferenze.


Numero massimo di partecipanti ammessi: 100
Frequenza: obbligatoria

Apertura preiscrizioni online: 10 febbraio 2017
Prima prova di ammissione: 20 maggio 2017 (preiscrizione e caricamento dossier entro il 10 maggio 2017)
Seconda prova di ammissione: 1 settembre 2017 (preiscrizione e caricamento dossier entro il 24 agosto 2017)
Chiusura preiscrizioni online: 24 agosto 2017
Inizio anno accademico: 14 settembre 2017

Insegnamento in: lingua italiana / inglese


I ANNO

Insegnamenti obbligatori

Zoologia e sicurezza degli alimenti animali

Fondamenti di statistica, economia e metodologia

Scienze molecolari

Fondamenti del diritto europeo

Microbiologia degli alimenti

Storia dell’agricoltura e dell’alimentazione

Abilità informatiche

Lingua italiana per stranieri

Lingua inglese

Laboratorio di gastronomia e tecniche filmiche – I anno

Insegnamento a scelta I

Insegnamento a scelta II

 

Insegnamenti a scelta

L’associazionismo gastronomico: il caso Slow Food

Etnomusicologia e canto popolare

Interdisciplinarità della gastronomia

Orticoltura ecologica e agricoltura sostenibile 1

Tutela e gestione dell’agrobiodiversità

Vino 1 – Nozione di base di degustazione

Wine 1


II ANNO

Insegnamenti obbligatori

Etnobotanica e agroecologia

Analisi sensoriale

Tecnologie alimentari

Basi molecolari e fisiologia del gusto e dei nutraceutici

Storia della cucina e del vino

Geografia dei prodotti locali

Laboratorio di gastronomia – II anno

Insegnamento a scelta I

Insegnamento a scelta II

 

Insegnamenti a scelta 

Analisi sensoriale del vino

Fonti per la storia dell’alimentazione

Food Security

Frutticoltura

Granai della memoria

Laboratorio di misure gastronomiche

Lingua e cultura gastronomica italiana

Metodologia della ricerca storica: temi di storia globale dell’alimentazione

Orticoltura ecologica e agricoltura sostenibile 2

Percorsi progettuali per food packaging sostenibili

Retorica e public speaking

Vino 2 – Stili di vino e valutazione della qualità


III ANNO

Insegnamenti obbligatori

Economia e diritto agroalimentare

Ecodesign della gastronomia

Sistemi e tecnologie della ristorazione

Sociologia generale e del territorio

Nutrizione e dietetica

Antropologia culturale

Filosofia del cibo e comunicazione gastronomica

Laboratorio di gastronomia – III anno

Elaborato finale

Insegnamento a scelta I

Insegnamento a scelta II

 

Insegnamenti a scelta

Degustazione della birra

Epistenologia: Vino, immaginazione, creatività

Storia della gastronomia francese

Storia dei prodotti tipici

Economia dello sviluppo

Laboratorio di Foraging ed elaborazione creativa

Laboratorio di ecologia storica

Laboratorio sulla pubblicità alimentare

Gastronomia e ricerca sociale

Orticoltura ecologica e agricoltura sostenibile 3

Sovranità alimentare e sostenibilità nel continente africano

 

Gli insegnamenti possono essere soggetti a variazioni.  Alcuni insegnamenti si articolano in più moduli.


+ Per informazioni dettagliate accedi al portale didattico

I Viaggi Didattici sono una nuova forma di didattica esperienziale che permette ai futuri “gastronomi” di imparare sul campo utilizzando i cinque sensi, seguendo le filiere produttive e conoscendo la biodiversità.

I viaggi didattici nel loro complesso comprendono attività molto differenziate fra di loro, tra le quali:

• lezioni accademiche con docenti locali, storici della cucina ed esperti di settore;
• visite a produttori, aziende, ristoratori ed altre realtà del settore enogastronomico;
• con show cooking con chef e ristoratori;
• visite culturali di scoperta del territorio;
• visite a mercati tradizionali, a produttori dei presidi Slow Food e a comunità del cibo.

Durante il Primo Anno di corso nei Viaggi Territoriali viene approfondita la conoscenza della cultura gastronomica di diverse regioni italiane, mentre nei Viaggi Tematici vengono affrontati prodotti basilari come caffè, birra, salumi e formaggi.

Durante il Secondo Anno di corso nei Viaggi Territoriali viene approfondita la conoscenza della cultura gastronomica di regioni europee e di altri continenti, mentre nei Viaggi Tematici vengono affrontati basilari come olio, aceto e pasta e si entra in contatto con realtà produttive di carattere non convenzionale.

Durante il Terzo Anno di corso nei Viaggi Territoriali viene approfondita la conoscenza della cultura gastronomica di regioni europee e di altri continenti, mentre nei Viaggi Tematici prodotti basilari come il pesce, le bevande e i distillati, e si affronta il tema della Grande Distribuzione Organizzata e della Ristorazione Collettiva

+ Maggiori informazioni

Il Career Office UNISG assiste gli studenti nel trovare aziende che abbiano un approccio contemporaneo al mondo del cibo e facilita la transizione dall’Università al contesto lavorativo.

L’ufficio svolge anche un continuo lavoro di monitoraggio e accompagnamento degli studenti dopo il corso, favorendo l’incontro tra i nuovi gastronomi e le realtà lavorative agroalimentari in cerca di figure professionali innovative e altamente competenti.

+ Maggiori informazioni

L’importo della retta per l’anno accademico 2017/18 è di € 14.500 e comprende:

  • tutte le attività didattiche, comprese le conferenze, le degustazioni, i seminari
  • i libri di testo (volumi, dispense)
  • i viaggi tematici e territoriali previsti dal piano di studio
  • l’accesso alla rete wifi
  • la partecipazione a tutti gli eventi promossi dall’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche e da Slow Food
  • la copertura assicurativa per la responsabilità civile degli studenti
  • copertura sanitaria d’emergenza con polizza assicurativa per studenti non-EU
  • i certificati rilasciati dalla Segreteria Studenti
  • 4000 crediti caricati sulla tessera della mensa universitaria “Le Tavole Accademiche” (il cui valore corrisponde a 400 €). Per maggiori informazioni sulla mensa clicca qui

Scarica le disposizioni di pagamento della retta  >

  • diplomati – studenti in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore conseguito in Italia;
  • diplomandi – studenti in procinto di conseguire il diploma di scuola secondaria superiore, in Italia, nel 2017;
  • diplomati all’estero – studenti in possesso di un titolo di studio non conseguito in Italia, ma idoneo all’iscrizione universitaria (secondo quanto riportato sulla Dichiarazione di Valore, rilasciata dalle autorità consolari di competenza).

I candidati di madrelingua non inglese devono possedere un livello minimo di conoscenza della lingua inglese pari a B2, (secondo quanto previsto dal Quadro europeo comune di riferimento per le lingue) comprovato in occasione della prova di ammissione di lingua inglese.

I candidati di madrelingua non italiana devono possedere un livello minimo di conoscenza della lingua italiana pari a A1/A2 (secondo quanto previsto dal Quadro europeo comune di riferimento per le lingue) comprovato in occasione del colloquio/prova di ammissione di lingua italiana.

Per ulteriori dettagli si rimanda al paragrafo finale “Requisiti linguistici e indicazioni bibliografiche”

L’iscrizione al corso di Laurea Triennale in Scienze Gastronomiche  prevede il superamento dei seguenti passaggi:

– la registrazione dei dati anagrafici sul portale UNISG
– il caricamento del dossier
– il superamento della prova di ammissione

+ Maggiori informazioni


Per info: segreteria@unisg.it